Crea sito

Kia Niro

Qui parliamo di tutto quello che riguarda la Niro

Moderatori: tipografo1971, richard1it, Dalupetto, Magodip, Nik77

Regole del forum
AVVISO IMPORTANTE PER GLI OSPITI:

Le sezioni che potete vedere senza essere registrati sono solamente una parte del Forum, pertanto lo Staff Vi invita ad iscriverVi e a partecipare attivamente al suo arricchimento.
La stessa cosa vale per gli utenti iscritti che non hanno mai postato nessun messaggio. Grazie.

Kia Niro HEV 1.6 GDi Energy – Prova su strada

Messaggioda Automobilissimo » 20/06/2017, 19:11

Buonasera a tutti, in questo argomento vogliamo condividere la nostra prova effettuata sulla Kia Niro 1.6 GDi Energy in versione ibrida; vi anticipiamo che siamo rimasti molto soddisfatti di questo bel piccolo crossover; abbiamo inserito anche una pagina a fondo del nostro articolo dove spieghiamo in dettaglio la tecnica della Niro e del suo comparto ibrido (e non solo). Potete trovare il link diretto alla fine di questo argomento, buona lettura!



Per rispondere a delle normative sempre più rigorose in termini di consumi, emissioni ed inquinamento, le case automobilistiche si sono trovate a dover cercare soluzioni alternative per poter rispettare queste restrizioni. Una soluzione che viene adottata ormai da quasi tutti i produttori di veicoli è l’introduzione di vetture ibride (motore a benzina/diesel supportato da un motore elettrico) e in questo panorama anche Kia ha realizzato una vettura di questo genere: la Kia Niro.

Si tratta di un veicolo completamente nuovo come tipologia, prima vettura Crossover appunto ibrida per il colosso coreano, che cerca di entrare in questo segmento dominato da anni dalle avversarie Giapponesi, Toyota ovviamente in primis, leader mondiale dell’utilizzo dell’ibrido, e lo fa con un’ auto particolare, “ibrida” anche per quanto riguarda la carrozzeria, dato che si tratta di una vettura di segmento C (è lunga 435 cm, poco più di una Golf) ma con una carrozzeria rialzata. Una sorta di incrocio tra un SUV e una piccola station wagon, quindi una vettura con una luce maggiore da terra, in grado di affrontare strade bianche, piccoli tratti off-road, ovviamente di lieve entità, senza troppi patemi d’animo per i rischi di toccare con il sottoscocca, ma nel frattempo di mantenere un elevato confort a bordo, con la versatilità tipica delle station wagon, dato da abitacolo spazioso, soprattutto in altezza, e da un bagagliaio capiente.

Il modello che proviamo, la HEV 1.6 GDi, offerta per ora nell’unica motorizzazione ibrida, è in allestimento Energy, con base di partenza da 30000 euro netti, cui per il nostro esemplare si è aggiunta la vernice White Soul (300 €), ruotino di scorta (200 €), e il pacchetto Remote Assistant con 7 anni di servizi (599 €). La lista degli optional include l’Eco Pack, con cerchi da 16” aerodinamici anziché i 18” in prova, e basta. Il prezzo di listino è più elevato della concorrenza, ma con tutto l’indispensabile (e anche più) di serie. Alla Kia hanno capito che lo specchietto per allodole di versioni base scarne da integrare (come fanno molte tedesche), pur funzionando, faceva fare una magra figura alla casa, e hanno optato per una migliore dignità e serietà nei confronti dei loro clienti.

Prima di cominciare, vi diamo un’informazione molto utile: la Kia ha un canale Youtube con dei corti video animati che spiegano l’uso dei principali dispositivi a bordo della Niro (o di altri veicoli della casa), disponibili in più lingue.

Qui vi riportiamo il canale generale della Kia, dove potrete trovare i modelli di vostro interesse; per la Niro in versione italiana, potete trovare qui i video dedicati. Non nascondiamo che abbiamo apprezzato molto la cosa.

Immagine

Esternamente apprezziamo molto il muso, con molti rimandi alla Kia Sportage e ancora la calandra Tiger Nose nella sua penultima generazione; non siamo a livello di stile così aggiornati e rinnovati come la più piccola Rio, ma è comunque molto gradevole. Fari e fendinebbia grandi, come dev’essere per garantire la giusta visibilità, due prese d’aria per i freni davanti ai passaruota e due “baffi”, due mustacchi di plastica satinata simil alluminio che ne incorniciano la grembialatura dello spoiler, ripetuti dietro sul paraurti. Simpatici e ne alleggeriscono la linea, essendo piuttosto discreti.

La calandra qui è ancora aperta, grande e doppiamente incorniciata da una cromatura prima, e un bordo di plastica opaca; sulla presa d’aria inferiore del muso si può vedere il radar del cruise control adattivo e frenata automatica con riconoscimento pedoni (!). Di fianco è molto semplice, non sgradevole ma non originalissima, perché sa di dejà vù (sembra una Rio lievitata), con una cromatura lungo l’arco dei finestrini, barre sul tetto della stessa finitura, e un bordo di plastica opaca che riveste tutto il brancardo e collega idealmente, attraverso i passaruota, il muso col posteriore.

La coda appunto, a vederla sulle prime si potrebbe confonderla con la Sportage; in realtà il disegno dei fari è leggermente diverso, con i gruppi fra l’altro sporgenti (danno un senso di tridimensionalità), ed un grosso spoiler sul lunotto che contribuisce ad avere un cx dichiarato di 0.29. Fra l’altro, le appendici che proseguono dallo spoiler lungo il lunotto abbracciano i fari posteriori, e sono neri lucidi (simili al vetro) e contrastano con il bianco pastello della carrozzeria per rendere i montanti posteriori visivamente più snelli. È un esempio di come oggi, stilisticamente nulla venga lasciato al caso.
Immagine
Immagine

In sostanza, fuori è morbida davanti, più affilata dietro; oltre che conciliare esigenze aerodinamiche, è un mix di stili del gruppo Kia che si ritrovano sui modelli precedenti; potremmo definire quest’auto un contenitore di citazioni.

L'articolo continua su Automobilissimo; cliccate qui per la lettura: https://www.automobilissimo.com/kia-niro-hybrid-prova-su-strada/
Per chi fosse interessato ad un approfondimento tecnico, vi reindirizziamo qui: https://www.automobilissimo.com/kia-niro-hybrid-prova-su-strada/3/
4 ingegneri vi parlano di motori

Sito web: https://www.automobilissimo.com/

Canale Youtube: https://www.youtube.com/c/Automobilissimo
Avatar utente
Automobilissimo
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 19/06/2017, 20:08
Ringraziamenti dati: 19 volte
Ringraziamenti ricevuti: 8 volte
provincia: Milano
Status: aspirante
Modello Kia: New Sportage 2016
Allestimento: GT LIne
Motorizzazione: 1.7 CRDI (141 cv)
Auto precedente: Fiat Bravo

Re: Kia Niro HEV 1.6 GDi Energy – Prova su strada

Messaggioda tipografo1971 » 21/06/2017, 9:25

Io fortunatamente l'ho potuta testare questo inverno, la trovo un'auto molto comoda e nonostante non sia una vera e propria station wagon, spaziosa per una famiglia, parca nei consumi e al tempo stesso, spostando la leva del cambio in sequenziale, notevolmente brillante e anche divertente.

Ho potuto appurare che tale tecnologia forse non è adatta ai piccoli spostamenti (2-3 km), questo perchè per andare in elettrico il motore deve essere abbastanza caldo, in inverno poi la cosa si accentua molto di più, per via delle basse temperature.

Per il mio tipo di utilizzo suddiviso in 70% brevi spostamenti in paese, 25% extraurbane, 5% autostrada, ho raggiunto queste medie:

- inverno 14 km per litro
- primavera/estate 20 km per litro

Forse la media invernale risulta più alta perchè dovevo adattare il mio stile di guida all'ibrido, la cosa certa è che, come si sono alzate le temperature (o dopo aver imparato a guidarla) il benzinaio l'ho visto molto raramente :mrgreen:

Interessante il cruise controll adattivo, che non ho avuto modo di usare molto spesso ed ho imparato a conoscere solo negli ultimi tempi, sopratutto nella sua regolazione di prossimità all'auto che precede, agendo tramite il pulsante sul volante . . . devo dire che a volte in certe curve più strette, nel sorpassare camion o auto che viaggiano sulla striscia centrale, quando meno Te lo aspetti, tende a frenare come se ci fosse un'ostacolo, è una cosa un pò fastidiosa e , sopratutto le prime volte, fa prendere qualche piccolo spavento :-o

Nel complesso è solida e silenziosa, come del resto molte delle Kia che ho potuto testare negli ultimi anni . . . come voto complessivo io gli assegno un bel 8.
:wave:
Immagine

Fan Club ufficialmente riconosciuto da Kia Italia.
Avatar utente
tipografo1971
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 39778
Iscritto il: 17/05/2011, 12:57
Ringraziamenti dati: 548 volte
Ringraziamenti ricevuti: 2313 volte
provincia: Siena
Status: al volante
Modello Kia: Cee'd SW
Allestimento: GT Line
Motorizzazione: 1.6 CRDI (110 cv)
Colore: Deluxe White
Optional: Style Pack
Auto precedente: Sportage 1.7 CRDI Class

Re: Kia Niro HEV 1.6 GDi Energy – Prova su strada

Messaggioda Automobilissimo » 21/06/2017, 10:54

Grazie Tipografo1971,

senz'altro questo feedback di guida che hai svolto durante la stagione invernale (cosa che noi, per ragioni logistiche non abbiamo potuto fare) è molto interessante sia dal punto di vista tecnico che per i possessori della Niro, così che a basse temperature non rimangano stupiti da un consumo più alto che nella bella stagione.

Questo va ad integrare e completare le nostre opinioni riguardo questo piccolo crossover, che alla fine dei conti abbiamo trovato davvero comodo e moderno, oltre che ben realizzato (soprattutto nel comparto motore-trasmissione).
4 ingegneri vi parlano di motori

Sito web: https://www.automobilissimo.com/

Canale Youtube: https://www.youtube.com/c/Automobilissimo
Avatar utente
Automobilissimo
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 19/06/2017, 20:08
Ringraziamenti dati: 19 volte
Ringraziamenti ricevuti: 8 volte
provincia: Milano
Status: aspirante
Modello Kia: New Sportage 2016
Allestimento: GT LIne
Motorizzazione: 1.7 CRDI (141 cv)
Auto precedente: Fiat Bravo

Re: Kia Niro

Messaggioda Dalupetto » 18/07/2017, 12:49

Immagine


Forza Alex....
Avatar utente
Dalupetto
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19863
Iscritto il: 29/12/2012, 19:26
Località: Carpi
Ringraziamenti dati: 658 volte
Ringraziamenti ricevuti: 2729 volte
provincia: Modena
Status: al volante
Modello Kia: New Sportage 2016
Allestimento: GT Line
Motorizzazione: 2.0 CRDI (185 cv)
Colore: White Soul
Optional: Tettino + Navi + Xeno + A/T + Smart Key
Auto precedente: sportage 3 serie

Re: Kia Niro

Messaggioda tipografo1971 » 18/07/2017, 15:16

. . . l'unica imprecisione che mi sento di correggere sono i consumi, in autostrada a 130 km/h io stavo sui 17 km/l . . . in città stavo tranquillamente sui 20 km/l . . . siccome l'ho usata molto in paese per tratti brevi la media si era assestata sui 17 km/l . . . questo perchè l'elettrico lavora al meglio solo a motore caldo, infatti, come hanno sottolineato, in inverno le medie si abbassano un pò.

In definitiva mi sento di poter affermare che è una grande auto, ottima per una famiglia, la consiglio veramente.

:handgestures-thumbup:
Immagine

Fan Club ufficialmente riconosciuto da Kia Italia.
Avatar utente
tipografo1971
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 39778
Iscritto il: 17/05/2011, 12:57
Ringraziamenti dati: 548 volte
Ringraziamenti ricevuti: 2313 volte
provincia: Siena
Status: al volante
Modello Kia: Cee'd SW
Allestimento: GT Line
Motorizzazione: 1.6 CRDI (110 cv)
Colore: Deluxe White
Optional: Style Pack
Auto precedente: Sportage 1.7 CRDI Class

Re: Kia Niro

Messaggioda Dalupetto » 18/07/2017, 18:55

Immagine


Forza Alex....
Avatar utente
Dalupetto
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19863
Iscritto il: 29/12/2012, 19:26
Località: Carpi
Ringraziamenti dati: 658 volte
Ringraziamenti ricevuti: 2729 volte
provincia: Modena
Status: al volante
Modello Kia: New Sportage 2016
Allestimento: GT Line
Motorizzazione: 2.0 CRDI (185 cv)
Colore: White Soul
Optional: Tettino + Navi + Xeno + A/T + Smart Key
Auto precedente: sportage 3 serie

Re: Kia Niro

Messaggioda Dalupetto » 12/09/2017, 16:27

Immagine


Forza Alex....
Avatar utente
Dalupetto
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19863
Iscritto il: 29/12/2012, 19:26
Località: Carpi
Ringraziamenti dati: 658 volte
Ringraziamenti ricevuti: 2729 volte
provincia: Modena
Status: al volante
Modello Kia: New Sportage 2016
Allestimento: GT Line
Motorizzazione: 2.0 CRDI (185 cv)
Colore: White Soul
Optional: Tettino + Navi + Xeno + A/T + Smart Key
Auto precedente: sportage 3 serie

Re: Kia Niro

Messaggioda Dalupetto » 11/10/2017, 22:02

Immagine


Forza Alex....
Avatar utente
Dalupetto
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 19863
Iscritto il: 29/12/2012, 19:26
Località: Carpi
Ringraziamenti dati: 658 volte
Ringraziamenti ricevuti: 2729 volte
provincia: Modena
Status: al volante
Modello Kia: New Sportage 2016
Allestimento: GT Line
Motorizzazione: 2.0 CRDI (185 cv)
Colore: White Soul
Optional: Tettino + Navi + Xeno + A/T + Smart Key
Auto precedente: sportage 3 serie

Re: Kia Niro

Messaggioda tipografo1971 » 12/10/2017, 12:05

L'AUTO IN SINTESI
Crossover ibrida dagli ingombri relativamente contenuti (è lunga 436 cm), la Kia Niro ospita senza problemi cinque persone e ha un discreto bagagliaio (cui manca solo un po’ di praticità). I due motori (un 1.6 a benzina e un’unità elettrica) e il cambio robotizzato a doppia frizione lavorano bene insieme, garantendo prestazioni brillanti, consumi contenuti (abbiamo misurato 18,9 km/litro in media, e più di 20 in città) e una marcia confortevole. Apprezzabile anche per maneggevolezza e precisione di guida, la Kia Niro ha freni potenti ma, a volte, fin troppo pronti. Bene il rapporto prezzo/dotazione, tenendo anche conto della supergaranzia fornita dal marchio coreano (sette anni o 150.000 km) e validi i risultati ottenuti nelle prove dell’EuroNCAP, l’ente che valuta la sicurezza dei veicoli.

Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Comfort
4
Motore
4
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta di strada
4
Qualità/prezzo
4


PERCHÉ COMPRARLA
IBRIDA E SPAZIOSA

Crossover filante e classica, la Kia Niro ha ingombri non esagerati (è lunga 436 cm) e un abitacolo ben fatto e molto ampio; non piccolo il bagagliaio, ma ci saremmo attesi qualcosa in più quanto a praticità. Il vero punto di forza di questa vettura coreana è la meccanica ibrida: il 1.6 a benzina è abbinato a un motore elettrico, alimentato da batterie del tipo ioni di litio-polimeri, per 141 cavalli combinati; ne deriva un apprezzabile sprint. Comoda e rilassante (grazie anche al cambio robotizzato a doppia frizione, buono per prontezza e fluidità) la Kia Niro è anche piuttosto maneggevole e precisa fra le curve. E va particolarmente bene in città, dove spesso il 1.6 sta spento e ci si muove solo “a corrente” (non c’è un tasto per attivare la modalità a “zero emissioni”, decide tutto l’elettronica). Risultato: una marcia silenziosa, con emissioni e consumi molto ridotti: abbiamo misurato oltre 20 km/litro. Un piccolo appunto va ai freni, che sono sì potenti, ma non molto omogenei nella risposta (capita di rallentare più bruscamente del voluto). Date le caratteristiche tecniche e la dotazione (di serie ha pure sette airbag, il “clima” bizona, il sistema che tiene in corsia e sette anni o 150.000 km di garanzia) il prezzo non è alto. Volendo, poi, c’è la Active, a 2.000 euro in meno: ha le ruote di 16” invece che di 18 e fa a meno dei sensori di distanza, del navigatore e degli specchi ripiegabili elettricamente. La Kia Niro Style ha ottenuto quattro stelle nei test EuroNCAP, a causa soprattutto dell’assenza della frenata automatica d’emergenza; ma basta aggiungere questo dispositivo (incluso nel pacchetto Adavanced Driving Assistance a 1.000 euro, insieme all’accesso senza chiave e al cruise control con radar di distanza) per meritare le cinque stelle, con punteggi nelle singole prove molto buoni.
VITA A BORDO
4


ABITACOLO VALIDO, BAULE DISCRETO

Plancia e comandi
Riuscita la plancia, che vanta una disposizione ordinata dei comandi ed è alleggerita visivamente dalla fascia orizzontale satinata che incorpora le quattro bocchette del “clima”, realizzate con attenzione. Le finiture della Kia Niro sono di buon livello e la posizione di guida (più alta che in una berlina, ma non di molto) personalizzabile a piacere; c’è da dire, però, che manca la regolazione del supporto lombare e che il freno di stazionamento a pedale non è né comodo né utilizzabile da chi non è al volante (se la situazione dovesse richiederlo). Un’altra piccola critica riguarda gli alzavetro (solo quello del guidatore ha l’automatismo), e per vedere la temperatura impostata (nel display centrale) occorre girare i pomelli del “clima” La leva del cambio automatico, “vecchio stile“ ma comoda, se tirata a sinistra attiva la modalità di guida Sport. La consolle include la piastra per ricaricare senza filo i cellulari.
Abitabilità
I centimetri non mancano in nessuna direzione, il divano della Kia Niro è bene imbottito in tutta la sua larghezza e, dietro, il pavimento è quasi piatto. Risultato: anche cinque persone piuttosto alte riescono a viaggiare con un certo comfort.
Bagagliaio
Il portellone della Kia Niro è grande, ma le operazioni di carico e scarico non sono favorite dalla soglia a 74 cm da terra (e a 18 dal piano interno); reclinando il divano, poi, si forma un gradino che fa “inciampare” i bagagli. La capienza (427/1371 litri) è senz’altro adeguata per una crossover di questo tipo, e l’altezza di 52 cm basta per ospitare due valigie sovrapposte, ma ci sono modelli di dimensioni simili che offrono più spazio e un vano più regolare (i passaruota sporgono parecchio, anche perché sul lato destro è ospitata la batteria a 12 volt dei servizi). Il tendalino è di tipo scorrevole.
COME VA
4


HA POCA SETE, EPPURE È VIVACE
Kia Niro
In città
Se si adotta una guida tranquilla, il 1.6 della Kia Niro passa più tempo spento che acceso. Lo dimostrano i consumi molto bassi (lungo il nostro percorso di prova abbiamo ottenuto 20,4 km/litro) e comunque, quando serve, si può scattare rapidamente. Grazie anche al cambio automatico il comfort è notevole, pur se a volte i freni causano degli strattoni; alla molto scarsa visibilità posteriore rimediano, quanto meno in fase di manovra, i sensori di distanza e la telecamera di retromarcia.
Fuori città
Tenendo conto del tipo di auto, che non punta certo sulla sportività, la guida è piacevole. Lo sterzo piuttosto diretto e preciso e la buona tenuta di strada consentono di muoversi con sicurezza tenendo un buon ritmo, ben supportati dalla generosa spinta dei motori e dal corretto funzionamento della trasmissione; l’ottima ripresa aiuta pure nei sorpassi. Muovendosi senza troppa fretta, poi, si consuma poco: i nostri strumenti elettronici hanno misurato 20,8 km/litro.
In autostrada
Dal punto di vista energetico, i tratti percorsi a velocità elevata e pressoché costante sono quelli meno favorevoli alle ibride (che ricaricano la batteria a costo zero in fase di rallentamento). Ma la Kia Niro non se la cava affatto male. La sesta lunga (2700 giri del 1.6 a 130 km/h effettivi) aiuta tenere sotto controllo rumorosità e consumi: i 14,1 km/litro misurati sono abbastanza vicini alle percorrenze delle migliori rivali con motori diesel.

link: https://www.alvolante.it/prova/kia-niro?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=nu-20171011
Immagine

Fan Club ufficialmente riconosciuto da Kia Italia.
Avatar utente
tipografo1971
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 39778
Iscritto il: 17/05/2011, 12:57
Ringraziamenti dati: 548 volte
Ringraziamenti ricevuti: 2313 volte
provincia: Siena
Status: al volante
Modello Kia: Cee'd SW
Allestimento: GT Line
Motorizzazione: 1.6 CRDI (110 cv)
Colore: Deluxe White
Optional: Style Pack
Auto precedente: Sportage 1.7 CRDI Class

Re: Kia Niro

Messaggioda tipografo1971 » 23/08/2018, 16:17

Immagine

Fan Club ufficialmente riconosciuto da Kia Italia.
Avatar utente
tipografo1971
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 39778
Iscritto il: 17/05/2011, 12:57
Ringraziamenti dati: 548 volte
Ringraziamenti ricevuti: 2313 volte
provincia: Siena
Status: al volante
Modello Kia: Cee'd SW
Allestimento: GT Line
Motorizzazione: 1.6 CRDI (110 cv)
Colore: Deluxe White
Optional: Style Pack
Auto precedente: Sportage 1.7 CRDI Class

Precedente

Torna a Kia Niro in Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Privacy Policy